Chi Siamo

Tommaso

Tommaso De Benetti lavora come specialista Marketing e Comunicazione, e Content Strategist. Nel suo “tempo libero” produce podcast e scrive (soprattutto) giochi. Nel 2015 ha deciso di trasformare la sua passione per i giochi da tavolo e di ruolo in una piccola etichetta: The World Anvil. Con più di 27 anni di esperienza nel campo ludico, è convinto di avere per le mani dei progetti veramente interessanti.

Enrico

L’immaginazione di Enrico Pasotti è un pozzo senza fine dal quale strane creature emergono al calare delle tenebre. Musicista a tempo perso e collaboratore da anni di Hive Division, ha accettato di mettere la sua fantasia al servizio di The World Anvil. Senza ragione apparente, ha anche fatto un voto di castità fino a quando The World Anvil non otterrà la vittoria finale – meglio se ci diamo una mossa!

Luca V.

Nato in una piccola comunità rurale, in giovane età inizia a studiare le arti costruttive degli avi. In questo frangente entra in contatto con l’ordine misterico delle arti marziali, che frequenta parallelamente allo studio tecnico. Proprio grazie ai suoi nuovi poteri viene a conoscenza della Loggia degli Irrealisti, storico gruppo dedicato al Gioco di Ruolo operante nell’area di Treviso, che lo inizia sulla via dell’illuminazione. Da allora divide le sue giornate fra la Gilda dei costruttori e la Loggia degli Irrealisti, esplorando continuamente nuovi universi, colonizzando mondi inesplorati e sperimentando nuove idee di design. Ora sente che è finalmente giunto il momento di mettere a frutto gli anni di addestramento fisico e mentale contribuendo al design dei prodotti di The World Anvil.

Giacomo

Giacomo Gordesco lavora come ristoratore, barista e docente nella zona della Lunigiana e nello Spezzino.
Da sempre appassionato di GdR, comincia fin da giovane a creare i propri mondi, influenzato da numerosi miti, leggende e dai libri fantastici che affollano gli scaffali di casa sua.

Luca B.

Per la maggior parte del tempo veste i panni dell’architetto, ne imita i comportamenti, le movenze, le continue lagnanze e il perpetuo affannarsi vanamente per dare ordine al caos. Nei rari momenti in cui può svestire la maschera, prevalentemente con il favore della notte, raccoglie le energie rimaste dopo questo estenuante mimetismo e le riversa sulla carta o sulla tavoletta grafica.
Creatura infida e sfaccettata, non stupisce che abbia trovato in The World Anvill un habitat idoneo per prolificare.