This page is also available in: English

Hai perso la campagna e vuoi rimanere aggiornato su Broken Tales? Iscriviti alla nostra newsletter per non perderti gli annunci.

Lo Spaventoso Capitan Uncino

a cura di Alberto Tronchi


Una delle cose che ci è stata chiesta più volte durante la campagna Kickstarter è: “Come si crea un Cacciatore custom?”

Nonostante questo articolo fosse pronto da tempo, il livello di dettaglio della spiegazione meritava tempistiche meno asfissianti di quelle della campagna, e il momento è finalmente arrivato. 

Il processo di creazione del Personaggio in Broken Tales è definito Portare un Villain al suo Punto di Rottura. Da lì, potremo ricostruirlo con una nuova anima come Cacciatore.

Il processo non è rapido (ed è il motivo per cui vi offriamo tutti quegli Hunter pre-generati) ma è sicuramente stimolante e divertente per chi vuole affrontarlo.

Oggi decido di creare un Uncino diverso, in modo da farvi vedere la flessibilità del processo con cui un personaggio può essere portato al suo Punto di Rottura, ed evidenziare le differenze rispetto al Giacomo che avete conosciuto nel Quickstart.

Il primo passaggio è scegliere una storia/saggio o altro che parli del nostro cattivo, e io per semplicità sono partito dalla sua descrizione su Wikipedia. Dalle informazioni che leggo devo sottolineare tutte le parole/frasi che ritengo interessanti e che mi ispirano. Queste diventeranno le mie Parole Chiave (il termine è usato in senso lato, spesso sono frasi più che parole).

Ecco cosa mi sono segnato:

  • Detestabile
  • Cattivo gentiluomo
  • Ama la musica e la poesia
  • Sfida Peter Pan ad un duello finale. Quando Uncino è battuto, Peter Pan, istigato da Uncino, gli tira un calcio facendolo cadere fuori dalla nave, dritto nella bocca spalancata del coccodrillo
  • Uncino non è il suo vero nome 
  • Spietato capitano pirata, a volte sembra compassionevole
  • Lo rattrista sapere che i Bimbi Perduti lo odiano, anche se è stato lui a causare il loro odio
  • Spesso malinconico
  • Descritto come “cadaverico”, con occhi blu e riccioli lunghi e scuri che sembrano “candele nere” se visti da lontano.
  • Barrie scriverà successivamente di lui come “In una parola, il più bell’uomo che abbia mai visto, sebbene, allo stesso tempo, leggermente disgustoso” 

Ora che ho le Parole Chiave tratte dalla storia ne potrò aggiungere alcune dalla lista generica che troverete nel manuale, utili a contestualizzare il mio Cacciatore nell’Europa Spezzata del diciottesimo secolo. In questo modo mi sarà più facile dare una coerenza al personaggio e adattarlo al contesto dell’epoca.

Ora è il momento di scrivere la storia del Cacciatore (quelle che nelle schede trovate di fianco al nome). Questo passaggio è molto importante perché ci farà da base nel costruire i 3 Descrittori, che serviranno successivamente. 

La storia alternativa del nostro nuovo Uncino:

Sono un temibile contrabbandiere e il mare è sempre stato la mia casa. Con la mia fidata ciurma ho battuto a lungo le coste inglesi trasportando ogni genere di mercanzia. Per gli stolti eravamo fuorilegge, perché la parola pirata incute troppo timore. Durante una delle mie scorribande, ho salvato dal mare uno strano ragazzo e nonostante il mio istinto mi dicesse il contrario, ho deciso di tirarlo a bordo. Mai scelta fu più infausta. Una maledizione gravava sul giovane: il cielo si è fatto scuro mentre un temibile mostro marino si è abbattuto sulla mia nave. Ho lottato fino alla fine, quando le sue gigantesche fauci si sono chiuse sopra di me. Sono sopravvissuto, o almeno, qualcosa è sopravvissuto. Il mio cuore ha smesso di battere e con esso il mio corpo ha iniziato un lento processo di decadimento. Immortale ma destinato alla rovina, sono entrato nell’Ordine nella speranza di trovare rimedio al maleficio che mi affligge e che il misterioso ragazzino mi ha passato.

Partendo da questa storia, creiamo i Descrittori:

I 3 Descrittori del personaggio devono dirci:

  • Chi è e cosa fa nell’Ordine.
  • Qual è la sua risorsa/caratteristica più distintiva
  • Che legame ha mantenuto con il sé stesso delle Fiabe

Nel comporre un Descrittore devo utilizzare almeno una Parola Chiave o averla come riferimento tra quelle che ho evidenziato in precedenza. Posso usare anche parole derivate da quella scelta o interpretare a mio gusto il suo significato. Ricordiamoci che un Descrittore deve avere una parte positiva (utile e che segnali delle risorse) che una parte negativa, che se portata in gioco fornirà preziosi punti esperienza.

Il primo Descrittore mi dice chi è il mio Cacciatore, che ruolo ha nell’Ordine e in generale cosa fa per vivere nel mondo di Broken Tales.

  • Sono un temibile e spietato capitano di nave, con la mia ciurma di contrabbandieri abbiamo compiuto mille scorribande. Temo sempre un ammutinamento e per questo non mi fido degli altri.

Questo Descrittore evidenzia che Uncino è un abile capitano di nave e che la sua ciurma è per lui una risorsa utile e attiva. Purtroppo Uncino non si fida di nessuno e questo lo porterà sicuramente a esitare in preda alle sue paranoie.

Il secondo Descrittore dettaglia una o più risorse, caratteristiche o capacità speciali che definiscono cosa sa fare il personaggio.

  • Il comando richiede polso e carisma. Per questo vinco ogni duello dando sfoggio della mia abilità. Sono però un gentiluomo e spesso grazio il mio avversario per dimostrare la mia superiorità.

Questo Descrittore rappresenta le capacità come duellante e comandante di Uncino, soprattutto quando si parla di una sfida. Il nostro capitano tenderà però ad abbassare la guardia se le sorti della sfida penderanno troppo a suo favore…

Il terzo Descrittore sarà legato all’Io Oscuro del personaggio, dettagliando il più potente dei suoi Doni. 

  • Possiedo un corpo immortale anche se ripugnante. Il mio aspetto cadaverico incute timore nei miei avversari, ma nonostante questo amo gli abiti eleganti e i luoghi del buon vivere.

Questo Descrittore ci tratteggia Uncino come un non morto, in grado di avanzare anche dopo aver subito la peggiore delle ferite. Il suo aspetto cadaverico spaventa i mortali, rendendolo ancora più temibile. Purtroppo il povero Uncino non riesce a rinunciare alla sua vita precedente e non vediamo l’ora di vederlo in azione a qualche festa, mentre goffamente cerca di passare per un distinto nobiluomo!

Dopo i Descrittori, è arrivato il momento di dettagliare i Doni.

Premessa: questa parte è la più difficile da spiegare perché la creazione dei Doni è quella che più di tutte necessita del manuale completo. Faremo spesso riferimento a Doni ed Effetti Archetipali che saranno disponibili solo nel manuale completo. Per adesso mettiamo in chiaro che per creare un Dono un giocatore potrà partire da:

  • Uno dei Doni Archetipo del manuale. Ce ne saranno diversi e tutti differenziati per tipo di bonus conferito. Una lista di Parole Chiave per ogni Dono aiuterà il Giocatore a capire quale Dono Archetipo è più indicato per come ha descritto il suo Dono. I Doni Archetipo sono creati sommando tra loro due Effetti Archetipo. 
  • Uno dei Doni della scheda di un Cacciatore. Tutti i Cacciatori presenti e sbloccati durante la campagna sono testati e creati per portare in gioco una precisa caratterizzazione. Per questo possono essere una buona base di partenza da cui elaborare il proprio Dono.
  • Uno dei Doni dei Tesori dell’Ordine (per chi possiede il manuale The Broken Ones), perché come per quelli dei Cacciatori, sono studiati per rappresentare poteri e abilità iconici.

Ed ora la parte più divertente: dobbiamo raccontare cosa fa il nostro Dono! Esatto, avete capito proprio bene, come tutto nel sistema Monad Echo, il modo per creare un Dono parte da ciò che vogliamo che faccia narrativamente in gioco!

Basandoci sul Descrittore collegato e su quello che ci piacerebbe far fare al nostro Cacciatore, raccontiamo cosa fa il suo Dono e poi usiamo una base per elaborarlo. Oltre alle liste, nel manuale troverete una lista di bonus e costi addizionali per variare un Dono, mantenendolo però equilibrato agli altri.

Torniamo al nostro Uncino:

Per il suo primo Dono mi piace l’idea di ciurma che lo supporta. Spulciando tra i Cacciatori trovo questo Dono di Regina la Ladra di Cuori che sembra proprio fare al caso mio:

La Regina: nel corso di una Scena hai sempre con te un paio di fidati servitori, pronti a scattare a ogni tuo ordine. Crea un Descrittore per ognuno, che rappresenti la qualità per cui li tieni al tuo servizio. I tuoi servitori agiranno al meglio per soddisfare ogni tuo desiderio. Decidi in che modo li paghi e aspettati che il Narratore, prima o poi, ti chieda di onorare i loro servigi per non perdere l’uso di questo Dono per il resto della Storia. 

Mi piace avere uomini della ciurma attorno a Uncino e mi stuzzica l’idea che anche loro siano non morti come lui. Non mi piace che Uncino debba “pagarli” in qualche modo, quindi modifico il tutto come segue:

Il Capitano: nel corso di una Scena puoi spendere 1 Soma per evocare un paio di fidati marinai che emergeranno dalla terra per aiutarti. Crea un Descrittore per ognuno, che rappresenti la qualità per cui li tieni al tuo servizio. Ricorda di usare la parola morto che cammina e che per quanto tu li voglia versatili rimangono pur sempre dei pirati. I tuoi sottoposti eseguiranno ogni tuo ordine, anche il più pericoloso – in fondo sono già morti, cosa potrebbe andargli peggio? Una volta per Scena, quando subisci una Lesione puoi sacrificare uno dei tuoi sottoposti che la incasserà al tuo posto, finendo in mille pezzi.  

Ho elaborato il Dono aggiungendo parole utili come evocarli e non morti. Ho anche aggiunto un Effetto Archetipale che permette a Uncino di farsi scudo dei suoi uomini. Per questo, ho aggiunto 1 Costo dalla lista (che troverete nel manuale) scegliendo di spendere 1 Soma.

Come secondo Dono seguo le parole chiave abile, duello e vincere e scelgo il Dono Archetipale Abile nella lotta, che ribattezzo Vincere ogni Sfida.

Vincere ogni Sfida: quando combatti, pochi avversari ti possono tenere testa. Ottieni 1 Successo Extra quando fai un Tiro di Posizione per attaccare o mettere fuori gioco un avversario. Una volta per Scena, quando elimini un nemico di grado Comparsa puoi immediatamente compiere una nuova azione. Una volta per Scena il tuo bonus sale a 3 Successi Extra ma non puoi usare questo Dono contro un Avversario che abbia già subito una Lesione.

Anche per questo Dono ho apportato delle modifiche: ho inserito l’Effetto Archetipale del Colpo da Maestro (+3 Successi) e il Costo di Limitazione Narrativa, portando in gioco il “difetto” di Uncino nel graziare i nemici prima del tempo!

Il terzo Dono è quello dell’Io Oscuro e in questo caso posso dare pieno sfogo alle mie mire di potere! Le parole che ritengo importanti sono: immortale e incutere timore.

Ancora una volta, un Dono già elaborato per un Cacciatore mi torna utile: Babai il Giudice (ispirato al Babau) ha esattamente un Dono basato sulla paura!

Io Oscuro – Se non la Smetti Chiamo il Babau: sei come un’ombra che si muove sinuosa e può arrivare ovunque. Durante una Scena puoi spendere 1 Soma per apparire in Scena se uno dei tuoi alleati o un Avversario invoca il tuo nome. Quando manifesti la tua natura tutti i presenti saranno intimoriti e non agiranno contro di te se non sei tu il primo a minacciarli. Il Narratore può richiederti un Tiro di Posizione per spaventare soggetti particolarmente potenti. Ricevi 1 Successo extra in tutti i Tiri di Posizione che fai per interrogare e intimorire qualcuno.

Attivatore: Entra o esci da un ombra manifestando la tua vera natura.

Non mi piace la prima parte del Dono (legata al muoversi nelle ombre) ma adoro la seconda che mette a tutti paura! Per cui scelgo l’Effetto Archetipale di Rigenerazione. Il mio Io Oscura sarà:

Io Oscuro – Sono lo Spaventoso Capitano Uncino: Il tuo corpo è immortale e per questo non puoi essere distrutto da mezzi non convenzionali. Una volta per Scena puoi spendere 1 Soma per rigenerare immediatamente una Lesione che hai subito. Puoi agire con le parti mozzate del tuo corpo per un breve periodo di tempo. Quando manifesti la tua natura tutti i presenti saranno intimoriti e non agiranno contro di te se non sei tu il primo a minacciarli. Il Narratore può richiederti un Tiro di Posizione per spaventare soggetti particolarmente potenti. Ricevi 1 Successo extra in tutti i Tiri di Posizione che fai per interrogare e intimorire qualcuno.

Attivatore: Dai sfogo alla tua ira mostrando a tutti che hai vinto anche la morte.

Soma

Rimane da definire la quantità di Soma del nostro Uncino, senza scendere nei dettagli regolistici, segnerò 6 punti.

Equipaggiamento

E siamo giunti infine al suo Equipaggiamento, anche in questo caso userà le Parole Chiave come suggerimento! 

Uncino possiede: la vecchia nave Jolly Roger / Un equipaggio pronto a servirmi / La mia fidata lama da duello / Un dente del mostro che mi ha divorato / Abiti di pregiata fattura per ogni occasione / Una borsa ricolma di tesori e ricchezze delle mie scorribande / Un libro di poesie 

E questo è il processo che, nel manuale completo di Broken Tales, troverete spiegato passo per passo!