Vai alla Parte 1
Vai alla Parte 2

Ciao a tutti, sono Alberto Tronchi, uno degli autori di Evolution Pulse Rinascita e del nuovo sistema di gioco Monad Echo. In questa serie di approfondimenti cercherò di mettere in luce le caratteristiche salienti del sistema e dell’ambientazione di questo nuovo progetto partendo da una scheda di un Personaggio.

> SCARICA LA SCHEDA DI BAYON
> SCARICA L’ANTEPRIMA DONI

Oggi prendiamo in esame Bayon, un capace e ambizioso nobile della Casta Equasi, coloro che si occupano di fortificare l’Impero e di addestrare l’esercito al comando del Divino Condottiero. Bayon è la perfetta rappresentazione del personaggio abile nelle interazioni sociali, un punto focale e importante del mondo di Evolution Pulse Rinascita e che rende il nostro nobile un pericoloso avversario capace di muovere servitori e risorse al suo comando. 

Come avete già letto nel mio primo articolo di approfondimento (se non l’avete fatto andare a recuperarlo qui!) i Descrittori danno una forte componente narrativa ai personaggi di Monad Echo e oggi vedremo come la loro importanza sia in fase di creazione che nello spendere l’esperienza accumulata nelle avventure, legherà in modo indissolubile la narrazione alle regole di gioco. 

Come avrete modo di leggere nel manuale di Evolution Pulse Rinascita, il primissimo step nella creazione del Personaggio consiste nello scrivere qualche riga che riassuma il concetto e le caratteristiche di ciò che il giocatore vorrebbe esplorare. Nel caso di Bayon, quando ho creato il personaggio ho scritto:

Bayon è un nobile Equasi, con l’ambizione a divenire un luogotenente del Divino Inquisitore e poi a fondare un suo Ordine personale che si occupi della difesa dell’Impero. Possiede un artefatto, dono dell’Inquisitore stesso, e spiccate doti di comando, anche se non ama sporcarsi direttamente le mani.

Da questo breve trafiletto ora evidenzieremo le parole chiave, ovvero quei termini che riteniamo importanti nel decidere poi come sarà il nostro Bayon.

Sottolineo: nobile, ambizione, Divino Inquisitore, Ordine personale, difesa dell’Impero, artefatto e doti di comando. Ogni Casta poi fornisce 4 parole aggiuntive da cui ne dovremo scegliere 2, utili per orientarsi nella selezione dei Doni.

Le parole chiave degli Equasi sono: Soldato, Comandante, Abile e Artigiano. Per Bayon scelgo Comandante che si allaccia bene a come l’ho descritto e Artigiano, perché me lo immagino capace e sapiente nel campo delle arti e ben lontano dalla via del soldato.

Ora se prendiamo in esame i Descrittori e i Doni di Bayon è facile vedere come tramite le parole chiave come ispirazione la nostra descrizione veloce del nobile Equasi prenda forma nella sua scheda.

Come Casta Bayon recita: Ho l’esperienza di una vita passata a difendere i confini dell’Impero, mi fido solo della mia stirpe Equasi. (difesa dell’Impero)

Come Ruolo Bayon ha: Sono un Maestro della guardia dell’Equilibrio, la mia parola è legge e ne ho la responsabilità. (Ordine personale e Comandante)

Come Crescita Bayon recita: Sono un buon leader e so valorizzare le capacità dei miei sottoposti, ma non tollero che sia messa in dubbio la mia parola. (doti di comando)

Come Oscurità decido che Bayon può vantare un dono fatto dall’Inquisitore: Ho ricevuto l’anello dei Servitori dall’Inquisitore in persona, è un dono prezioso che molti anelano. (artefatto, Divino Inquisitore)

Infine come Destino per Bayon scegliamo: Ho sempre il controllo della situazione e il giusto piano in mente, l’ambizione mi spinge a non fermarmi mai. (ambizione)

Ma non è tutto, anche nella scelta dei Doni (il vero cuore meccanico di un Personaggio), Monad Echo spinge il giocatore a scelte che siano coerenti con quanto narrato, liberi da vincoli di ottimizzazione a tutti i costi. Con oltre 100 Doni tra cui scegliere e la possibilità di personalizzarli e crearne di nuovi, il sistema di Monad Echo presenta davvero un alto grado di personalizzazione.

I Doni scelti per Bayon sono:

Esperto: che gli permette di porre domande all’MS e di avere sempre informazioni utili a riguardo.

Sangue nobile: che permette a Bayon di ottenere privilegi e favori nell’Impero ben rispecchiando il suo ruolo di comandante.

Leader: un Dono utile a coordinare i compagni durante le azioni.

Asservire: un Dono che ben rappresenta il potere dell’anello dei Servitori, permettendo a Bayon di leggere le emozioni e di infliggere punizioni ai portatori di Igisum Duga.

Ambizione: un Dono di obiettivo che conferisce a Bayon preziosi punti esperienza extra nel perseguire la sua scalata al successo.

Come vedete, anche nei Doni storia e regole si mischiano per dare forma a un personaggio in modo coeso e focalizzato ad avere in termini di regole ciò che vi siete prefissi in termini di background :)

Ci sono ancora Emperor Edition disponibili, assicuratene una copia ora!

Ora prenderemo invece in esame la crescita del Personaggio e come anche questa parte delle regole permetta un perfetto connubio tra regole e narrazione.

Fondamentalmente un Personaggio ha tre modi per accumulare Esperienza:

  • Mettendosi in difficoltà per colpa di uno dei suoi Descrittori. Se notate bene, ogni descrittore ha una parte “negativa” un difetto o debolezza che può mettere un personaggio nei guai ma che lo spinge a crescere e migliorarsi.
  • Tramite un Dono di obiettivo: che conferisce esperienza extra se il giocatore porta attivamente in gioco l’interesse del suo Personaggio.
  • Tramite i Legami, che sono il modo migliore per ottenere esperienza ed esplorare uno dei mood più importanti di Evolution Pulse Rinascita, il cambiamento tramite il confronto.

I Legami vengono creati dai Giocatori e se esplorati attivamente potrebbero conferire molta esperienza.

Prendiamo ad esempio il legame con Sarenna, la schiava Nasseni che Bayon tiene come guardia del corpo. Il legame recita: Sarenna è un’ottima risorsa, ma anela la libertà. Devo lasciarle credere che avrà una possibilità di riscatto.

È abbastanza chiaro che il nostro Bayon veda Sarenna come una semplice risorsa da usare al bisogno ma la meccanica dei Legami farà sì che sia la giocatrice di Sarenna a  proporre una potenziale evoluzione a Bayon, in accordo a quanto successo in partita. Supponiamo che Sarenna abbia salvato la vita al suo signore più di una volta nel corso dello scenario, la giocatrice potrebbe avanzare questo cambio di legame: Sarenna poteva lasciarmi morire ma non lo ha fatto, forse merita qualcosa di più che un destino di sofferenza.

Ora starà al giocatore di Bayon accettare di cambiare e ricevere molti punti esperienza o rimanere fermo nella sua posizione concedendo invece i punti esperienza a Sarenna. 

Rileggendo bene quanto ho scritto fin’ora dovrebbe essere chiaro che solo giocando e vivendo la storia e i Legami che abbiamo scelto per il nostro personaggio otterremo esperienza!

Bayon è un ambizioso nobile Equasi, e solo percorrendo la strada che ha scelto per sé potrà raggiungere i suoi obiettivi. Forse il legame con la sua schiava Sarenna lo cambierà, o forse l’influenza dell’animo buono di Khema renderanno meno duro il nostro leader, oppure, semplicemente lo renderanno ancora più cinico e calcolatore? 

Cosa succederà di preciso lo scoprirete giocando a Evolution Pulse Rinascita.

Per oggi mi fermo qui, spero di avere evidenziato al meglio le dinamiche che portano la storia dei Personaggi a interagire direttamente con le meccaniche di gioco ed esperienza.

Alla prossima! 

> SCARICA LA SCHEDA DI BAYON
> SCARICA L’ANTEPRIMA DONI